COVID 408 Visa – Tutto quello da sapere

Quando la pandemia da Covid-19 ha colpito il mondo, l’Australia non aveva altra scelta che chiudere i propri confini.

Per affrontare le emergenze sull’immigrazione derivanti da questa chiusura, il governo australiano ha organizzato un visto temporaneo, chiamato Covid 408 visa. Si tratta appunto di un accordo temporaneo flessibile, messo in atto per gestire gli imprevisti che si sono verificati a causa della pandemia.

* Si tratta di una misura temporanea soggetta a revisione e verrà interrotta non appena la pandemia avrà fine.

Chi è idoneo?

E’ necessario soddisfare determinati requisiti per richiedere questo visto. E sono:

  • Trovarsi temporaneamente in Australia
  • Essere impossibilitati a lasciare l’Australia a causa della pandemia di Covid-19
  • Avere 28 giorni o meno rimanenti sul visto, oppure il visto è scaduto da meno di 28 giorni
  • Non essere idonei a nessun altro visto in base alle attività previste
  • Dimostrare di avere un lavoro in corso in un settore considerato critico dal governo, e dimostrare che un cittadino australiano o un residente permanente non può ricoprire la stessa posizione

Considerazioni speciali possono essere prese in considerazione caso per caso. Se ritieni di voler discutere ulteriormente la tua situazione, puoi contattare i nostri agenti per l’immigrazione.


Prenota un appuntamento

Se vuoi il parere di un esperto sulla tua esigibilità riguardo il COVID 408 visa, prenota un appuntamento con uno dei nostri agenti.


Settori critici idonei al visto

I settori critici evidenziati nel visto in questione includono agricoltura, trasformazione alimentare, assistenza sanitaria, assistenza agli anziani, assistenza ai disabili e assistenza all’infanzia. Pertanto, chiunque lavori in uno di questi settori, che non abbia i requisiti applicabili a nessun altro visto e non sia in grado di tornare nel proprio paese d’origine, può richiedere il Covid 408 visa (leggi di più).

Scenari:

  • I titolari di visto del programma per lavoratori stagionali i cui visti scadono entro 28 giorni possono anche avere diritto al visto Covid 408.
  • I Working Holiday Visa impiegati in settori critici che non hanno completato i 3 o 6 mesi di lavoro specificato necessari per richiedere un secondo o terzo visto Working Holiday Maker e non sono in grado di lasciare l’Australia, possono avere diritto a un visto Covid 408.

Domande frequenti

  1. Quando posso presentare domanda per la pandemia Covid-19? Puoi richiedere questo visto solo se non sei in grado di lasciare l’Australia a causa della pandemia e il tuo visto scadrà nei prossimi 28 giorni e non sei idoneo per nessun’altra opzione di visto. Inoltre, il tuo visto non dovrebbe essere scaduto da più di 28 giorni.
  2. Posso richiedere il visto Covid 408 se non lavoro in un settore critico? Puoi comunque richiedere questo visto se non lavori in un settore critico, SOLO SE puoi dimostrare che non sono disponibili altre opzioni di visto e non puoi lasciare l’Australia.
  3. Come faccio a sapere se il mio visto è stato concesso con diritto di lavoro? Solo le persone che lavorano in settori critici potranno lavorare dopo aver ricevuto il visto 408. A tutti gli altri richiedenti non sarà consentito lavorare con il visto 408.
  4. Qual’e’ la durata del visto Covid 408? Se stai richiedendo il visto perché lavori in un settore critico, potresti ricevere un visto che ti consente di rimanere in Australia fino a 12 mesi. Questo vale anche per coloro che sono stati in Australia nell’ambito del programma stagionale dei lavoratori o del Pacific Labour Scheme e continuano a lavorare in un settore critico. Tuttavia, a coloro che richiedono il visto come ultima risorsa, verrà concesso il permesso di rimanere in Australia per sei mesi per garantire che rimangano legalmente nel paese mentre non possono tornare a casa.
  5. Quanto devo pagare per il visto? Il visto Covid 408 è gratuito. Tuttavia, dovrai pagare una somma minima per controlli sanitari, certificati di polizia e dati biometrici.
  6. Non ho completato i 3 mesi di lavoro specificato necessari per richiedere un secondo WHV e sono preoccupato che il mio visto attuale scada. Non riesco a tornare nel mio paese di origine a causa di limitazioni di viaggio. Attualmente lavoro in una fattoria nell’Australia regionale. Posso comunque richiedere il secondo Working Holiday Visa? Poiché non hai soddisfatto i requisiti per il secondo WHV, non sei qualificato per fare domanda. Tuttavia, poiché attualmente lavori in uno dei settori critici, puoi richiedere il visto 408 e continuare a lavorare.
  7. Attualmente sono in possesso di un visto turistico o di un altro visto senza diritto di lavoro, posso richiedere il 408 invece di un altro visto turistico? Poiché richiederai il visto COVID-19 da un visto senza diritti di lavoro, è assolutamente essenziale che tu accompagni la domanda con prove convincenti che hai un set di competenze altamente rilevanti per un settore critico o hai un datore di lavoro del settore critico attivamente disposto per impegnarti nella concessione del visto. Se hai bisogno di assistenza nella preparazione della tua richiesta COVID-19, non esitare a contattarci.
  8. Il mio Graduate Visa scadrà presto. Posso richiederne uno nuovo? Puoi richiedere il Gradiate Visa solo una volta come richiedente principale. Tuttavia, se stai attualmente lavorando in un settore critico per COVID-19 o hai competenze continue relative a lavori critici o servizi essenziali, potresti avere diritto a richiedere il visto 408.

Contatta il Team

Per maggiori informazioni sull’argomento puoi contattare l’Avv. Alessia Comandini ( M.A.R.N. 1684766) su comandinimigration@gmail.com oppure scrivi a hello@oztudy.com o prenota il tuo appuntamento qui.


Leggi Anche

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *